immagine sito ac1

Si alzò e andò in fretta!

manifesto 2015 16

Flash di Vita Associativa

I ragazzi raccontano la Magnifica Avventura!

Segno   Festa degli Incontri 2016   Retro“Per me la festa degli incontri è stata fantastica” (Gabriele)

“Speriamo  di poter ripetere questa esperienza” (Salvatore, Daniele, Matteo)

“E’ stata la prima esperienza con il mio gruppo e infatti mi sono divertito di più” (Andrea)

“Abbiamo  fatto molte nuove amicizie” (Claudia)

“Mi ha fatto riprovare emozioni che da tempo non provavo” (Davide)

“Mi sentivo felice come se ci fosse Gesù affianco a me” (Vittorio)

Leggi tutto...

Accompagnarsi

di Isabella Di Salvatore 

Sabato 7 maggio 2016 si è svolta presso il Museo Nazionale ferroviario di Pietrarsa la Festa diocesana degli incontri, occasione preziosa di ritrovo e di confronto per bambini, giovani e genitori.

buona

La festa ha rappresentato la destinazione del “viaggio” iniziato mesi fa e, allo stesso tempo, è stata un nuovo punto di partenza per tutti i partecipanti, arricchiti dal dono dell’esperienza dell’altro.

Dall’incontro con realtà diverse è scaturito un confronto positivo, che ha consentito di maturare e arricchire il senso di corresponsabilità di ciascuno.

Vivere da educatore un’esperienza come la Festa degli incontri ha consentito ai giovani, ancora una volta, di interrogarsi sui motivi che li hanno spinti intimamente ad intraprendere il proprio percorso di fede e di accompagnatori.

Leggi tutto...

Flash dalle Rubriche

Misericordia per il Natale

presepe1

Il Natale è Misericordia: è la Misericordia di Dio nei confronti dell’umanità, che si rivela nell’Incarnazione e rende ragione del principio fondativo di ogni discorso sociale e di ogni azione cristianamente intesa, vissuta ed operata nella Carità, per la costruzione del Bene Comune.
Con il Natale l’uomo non ha più scappatoie, non può non più vedere in chi gli è difronte l’immagine vivente di Dio stesso: un uomo che riceve «una incomparabile ed inalienabile dignità» e che diventa la via privilegiata da percorrere. L’uomo diventa più uomo nella misura in cui si rende consapevole di questa dignità e la riconosce e la concretizza nella relazione con chiunque «prossimo o lontano, conosciuto o sconosciuto, e soprattutto nel povero e nel sofferente» (cf. CDSC, 105).

Leggi tutto...

Flash dai Focus

Abitare, una delle cinque vie verso l'umanità nuova

logodi Giuseppe Irace*

“Abitare” è una delle cinque tracce del Convegno di Firenze. “Abitare” rinvia subito all’incarnazione ( “il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi”). Il contenuto della traccia è riferito alla cittadinanza attiva e all’impegno politico.

La politica è quell’impegno per il quale Papa Francesco ci ha detto che è un “obbligo per un cristiano immischiarsi”. Più in dettaglio: “Coinvolgersi nella politica è un obbligo per un cristiano. Noi cristiani non possiamo giocare da Pilato, lavarci le mani.
Dobbiamo immischiarci nella politica, perché la politica è una delle forme più alta della carità perché cerca il bene comune. I laici cristiani devono lavorare in politica. Lei mi dirà: non è facile.

Leggi tutto...

Annunciare, una delle cinque vie verso l'umanità nuova

logodi Francesco Del Pizzo*

Annunciare cosa? Annunciare chi? Dove annunciare?
Nell’imminenza del convegno ecclesiale di Firenze (9-13 novembre 2015), una delle cinque vie scelte per la riflessione e l’azione socio-pastorale dalla Chiesa Italiana per i prossimi anni, corrisponde al verbo annunciare.
Verbo che segue quello di uscire e precede quello di abitare: ad indicare un moto ed una dimensione tipica di un umanesimo incarnato «che offre risposte concrete alle sfide odierne», orientato verso la concretizzazione e la sintesi dinamica tra verità e vissuto (cf. traccia per il cammino verso Firenze In Gesù Cristo il nuovo umanesimo).

Leggi tutto...

→ archivio articoli vari ←