immagine sito ac1

Tutto quanto aveva per vivere

ac manifesto 2017 18

Il Papa a Napoli

«Anche noi possiamo aiutare la Chiesa e il Paese a crescere»

papa benvenuto a scampia napoli

di Anna Teresa Borrelli*

Con queste parole Marta e Giovanni esprimevano a nome di tutti i ragazzi dell’Acr d’Italia il loro impegno a sperimentare ogni giorno il fascino e la gioia della Chiesa bella del Concilio, vivendo la loro fede come dono da accogliere e come responsabilità da vivere attraverso la testimonianza del Vangelo.

Leggi tutto...

Anche a Scampia, andare avanti con speranza

Papa a Scampia 1

 

di Stella De Matteo*

Chi ci vive, chi ci lavora sa come funziona. Quando le volanti della polizia vanno e vengono, sorvegliano, perlustrano, quando gli elicotteri girano, scrutano, quando perfino gli agenti appiedati fermano, identificano, bisogna stare molto attenti, qualcosa è accaduto: sparatoria?? Uccisione?? Fuga?? Rapina?? Pura follia??   

Questa volta  niente di tutto ciò !!!!

Solo SPERANZA, tanta speranza, speranza del cambiamento, dell’Amore che rinnova, delle promesse mantenute, dell’incontro che salva… Così il cuore dei giovani, meno giovani ma soprattutto dei bambini ha accolto il Santo Padre a Scampia.

Leggi tutto...

Cronache di frontiere...

ANSA620909 Articolo

 

di Francesco Crinelli*

Mazara del Vallo, 50.000 abitanti, è il maggiore porto peschereccio del Mar Mediterraneo, affacciato sul Canale di Sicilia, braccio di mare tristemente famoso per le ripetute tragedie dell’immigrazione che in esso si sono svolte.

Mazara è terra di frontiera in senso stretto, è luogo di arrivo per coloro che giungono dal Nordafrica in cerca di fortuna, di lavoro, di pace; è tuttavia anche luogo di partenza di tanti giovani che scelgono di andare a studiare o a lavorare al Nord o all’estero, e che spesso non fanno più ritorno perché qui il lavoro per molti è una chimera.

Quello che avviene a Mazara ogni giorno è una storia di quotidiana integrazione, di convivenza impegnativa, di continua ricerca di un sentire comune sul quale costruire le basi di una comunità multietnica.

Leggi tutto...

Conferma, speranza, umanità...

AMO23921

di S.E. mons. Salvatore Angerami*

È certamente difficile, se non proprio impossibile, sintetizzare in poche battute cosa ha significato per Napoli la visita di Papa Francesco. Provando tuttavia a rispondere, ritengo che si possa racchiudere in un trinomio: conferma, speranza, umanità!

Leggi tutto...

L'abbraccio paterno di Papa Francesco

*di Vito Gurrado

papa napoliDa quando ci fu annunciata la sua visita, lo abbiamo aspettato a lungo. Tutti volevamo vederlo, ascoltarlo, incontrarlo. Le nostre attese non sono rimaste deluse. Papa Francesco ci ha infiammato il cuore con il suo abbraccio paterno, con il suo sorriso contagioso. Una giornata lunga e intensa trascorsa in ascolto delle sue parole ricche di senso, mai scontate, rivolte con semplicità alle tante persone che si sono strette intorno a lui. Ma che cosa resta di questo incontro? Possiamo davvero sperare che la sua visita ci restituisca la fiducia ormai smarrita? Venendo a Napoli, Papa Francesco ha trovato una popolazione stanca e avvilita.

Leggi tutto...